Now loading.
Please wait.

Econews

Approfondimento metalli pesanti: Nichel

posted in News by

Tra gli approfondimenti che Ce.Stra Srl propone per i suoi utenti oggi ci occupiamo del nichel.
Questo metallo è utilizzato almeno dal 3500 a.c. ed i metalli che lo contenevano erano apprezzati soprattutto per il colore verde.
Appartiene al gruppo del ferro ed è duro, malleabile e duttile. Molto spesso si accompagna al cobalto ed è assai apprezzato per le proprietà che conferisce alle leghe metalliche.

La maggior parte del nichel viene estratto da due tipi di deposito minerale, il primo sono i lateriti e il secondo sono i depositi di solfuri di origine magmatica. Il nichel si trova anche nella kamacite. Le maggiori riserve di nichel si trovano in australia e in nuova caledonia. Questo metallo viene utilizzato per fabbricare acciaio inox austenitico, suerleghe, batterie ricaricabili, catalizzatori ed altri prodotti per fonderia e placcature.

La principale fonte di esposizione al nichel è il consumo orale, poiché questo metallo si trova sia nel cibo che nell’acqua, ed è presente come elemento contaminante per cause umane. Tra gli esempi possiamo citare i rubinetti di nichel, che contaminano l’acqua, le pentole e i tegami, che contaminano il cibo, alcuni tipi di vernici, che contaminano l’aria.

Il nichel non è causa di intossicazioni da accumulo, tuttavia le dosi massicce o l’esposizione cronica possono rappresentare un rischio professionale a causa della sua tossicità acuta e della sua cancerogenicità. Tra i danni provocati dall’esposizione continua al nichel segnaliamo: embolia polmonare, difficoltà respiratorie, asma e bronchite cronica, reazioni allergiche della pelle.
Se hai bisogno di disfarti di questo metallo pesante ci pensa Ce.Stra Srl, basta contattarci.

07 Giu, 16

about author

 

 

related posts

 

 

latest comments

There are 0 comment. on "Approfondimento metalli pesanti: Nichel"

 

post comment